La Dott.ssa Bazzocchi Annalisa al Centro Medico Cervia per la cura delle cefalee

A tutti è capitato, almeno una volta nella vita, di essere tormentati dal mal di testa. Si tratta, infatti, di un fastidio che interessa adulti e bambini, maschi o femmine indistintamente e con caratteristiche differenti da individuo ad individuo. Ogni cefalea, però, può essere trattata in maniera efficace per eliminare o ridurre al minimo gli effetti di questo disturbo sulla qualità della nostra vita: per farlo è indispensabile effettuare una diagnosi corretta ed affidarsi a specialisti qualificati.

Da oggi al Centro Medico la Dott.ssa Bazzocchi, specialista in Farmacologia Medica ed esperta nella cura delle cefalee effettuerà visite specialistiche e prestazioni ambulatoriali per consigliare ai pazienti affetti da questo disturbo il percorso terapeutico più adeguato. La Dott.ssa Bazzocchi è inoltre Responsabile del Centro Cefalee di Villa Igea, nato nel 2015 per rispondere alle numerose complessità e sfaccettature del mal di testa, per fornire un approccio multidisciplinare a questo problema.

“La cefalea – spiega la dott.ssa Annalisa Bazzocchi – è un disturbo estremamente diffuso. Secondo l’OMS, ogni anno è vittima di almeno un attacco di cefalea circa la metà della popolazione. In poco più del 50% dei casi si tratta di donne. In Italia, e questo vale anche per la nostra Regione, circa 7 persone su dieci hanno sofferto di almeno un attacco di cefalea nella loro vita: il 76% della popolazione femminile e il 61% di quella maschile”.
Nella classificazione IHS/International Headache Society si elencano circa 300 forme differenti di cefalee, di cui il 90% è rappresentato dalle cosiddette Cefalee Primarie, ovvero forme benigne in cui il mal di testa è un disturbo a sé stante che non dipende da alcuna patologia. Solo nel 10% dei casi la cefalea è secondaria a un’altra patologia di natura traumatica, vascolare, neoplastica etc. L’OMS riconosce la cefalea come una vera e propria malattia, tra le più importanti cause di disabilità tanto da farla rientrare tra le prime 12 cause di disabilità, con l’emicrania da sola all’8° posto.
“Questo disturbo è spesso mal diagnosticato dal medico – aggiunge la dott.ssa Bazzocchi – e sottovalutato dal paziente, solo una minoranza dei soggetti, poco più del 15%, ricorre allo specialista, mentre circa il 50% si auto-medica con analgesici da banco, spesso abusandone e rischiando di cronicizzare il disturbo. Il consumo regolare eccessivo di analgesici, soprattutto in un soggetto con lunga storia di cefalea (10-30 anni) o che non è stato adeguatamente curato, può portare alla comparsa di una “nuova” cefalea definita Cefalea cronica quotidiana da abuso di farmaci”.

La Dott.ssa Annalisa Bazzocchi è Laureata in Medicina e Chirurgia ed ha conseguito la Specializzazione in Farmacologia Medica presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Ha maturato una grande esperienza nel campo delle cefalee, la sua attività si è concentrata prevalentemente sullo studio ed il trattamento delle Cefalee croniche quotidiane con abuso di analgesici (MOH). Ha partecipato a studi clinici di fase II e III sempre nell’ambito dello studio delle cefalee e ha collaborato alla stesura di articoli scientifici pubblicati su riviste internazionali. Nel 2010 ha conseguito il Diploma di Esperto in Cefalee di primo livello della Scuola superiore Interdisciplinare delle Cefalee – SISC (Società Italiana per lo studio delle Cefalee).

bazzocchi 

logh centro medico cervialoghi sito OPF

 

 

Centro Medico Cervia S.r.l
Poliambulatorio Privato e Presidio di Terapia Fisica
Aut. San. 44037 del 20.08.2009

P.iva e Cod Fisc. 02242770390
R.E.A RAVENNA N. 184161

JoomShaper