Fisioterapia e riabilitazione

//Fisioterapia e riabilitazione
Fisioterapia e riabilitazione2019-03-07T09:53:03+00:00

Il Centro Medico Cervia è un centro attrezzato per la terapia fisica, manuale, la riabilitazione, compresa quella sportiva.
Il secondo piano della struttura è interamente dedicato al servizio di fisioterapia e riabilitazione, con una palestra attrezzata per le attività di rinforzo e recupero muscolare e 9 box per trattamenti manuali o strumentali di riabilitazione. I nostri specialisti sono a disposizione per individuare un processo riabilitativo personalizzato, adeguato alle esigenze e ai tempi di recupero individuali.

Il servizio di fisioterapia e riabilitazione è funzionale al recupero fisico post-chirurgico e post-traumatico, e al trattamento di patologie croniche o limitazioni funzionali temporanee.
Al Centro Medico Cervia vengono utilizzate le seguenti metodiche: Trattamento Trigger Point, Neurodinamica, Leduc, Vodder, manipolazione fasciale, reéquilibration fonctionelle, kinesiotaping, metodo corpo e coscienza, RPG, tecniche osteopatiche, cranio-sacrale, Mezieres, induzione miofasciale.

Riabilitazione Ortopedica:

  • Spalla (protesi, artrosi, impingement, ricostruzione cuffia, lussazioni, fratture ecc.)
  • Gomito (epicondilite, epitrocleite, fratture ecc.)
  • Polso e mano (tendinite, dito a scatto, artrosi ecc.)
  • Anca (protesi, artrosi, fratture ecc.)
  • Ginocchio (protesi, artrosi, distorsioni, ricostruzione legamenti e menischi)
  • Caviglia e piede (protesi, artrosi, fratture, distorsioni, alluce valgo ecc.)

Rieducazione posturale:

  • Nell’età evolutiva (screening per scoliosi e piedi piatti, trattamento del dolore se presente)
  • Nell’adulto (trattamento del dolore, miglioramento della postura nel quotidiano)
  • Di gruppo (mantenimento dei risultati acquisiti, prevenzione di recidive)

Pavimento pelvico: Incontinenza fecale/urinaria, Prolasso, Vaginite, Stitichezza, Disfunzioni sessuali

Linfodrenaggio: Post-chirurgico, Post-traumatico, Post-gravidanza, Post-radioterapia

Trattamento lombalgie e cervicalgie, discopatie, ernie, dolori sacrali e trattamenti omeopatici

Terapie fisiche e massoterapia: TECAR, Laser Yag, Onde d’urto (radiali), Magnetoterapia, TENS ed Elettrostimolazione, Ionoforesi, Ultrasuoni, Massaggio terapeutico

Trattamento cefalea

Riabilitazione neurologica: Esiti stabilizzati di ictus e trauma cranico, Sclerosi Multipla e altre patologie degenerative, Neuropatie periferiche.

Scarica il pieghevole servizi di Fisioterapia e Riabilitazione

Corso di ginnastica dolce e posturale: lunedì dalle 9 alle 10, mercoledì dalle 18 alle 19. La ginnastica posturale è particolarmente indicata per alleviare il dolore, prevenire e curare patologie quali l’artrosi, le cervicalgie, lombalgie, ernie al disco, scoliosi, o altri difetti di postura.

 

Approfondimenti:

Massoterapia, gli effetti terapeutici2019-01-18T14:41:45+00:00

Attraverso le diverse manovre massoterapiche, che variano come manualità, grado di pressione, velocità di esecuzione, si possono ottenere numerosi e importanti effetti terapeutici. Ne esistono di diversi tipi, con diverse finalità: distensivi, muscolari, sportivi, antidolore, anticellulite.
Il massaggio è un trattamento fisioterapico che trova collocazione in tutti i protocolli riabilitativi: precede il recupero articolare post-operatorio ed è inserito alla fine di una rieducazione posturale individuale per defaticare il paziente provato dalla seduta.
La seduta ha una durata variabile da 30 a 60 minuti e la frequenza delle sedute dipende dal tipo di problema da trattare.

La massoterapia ha una larga applicazione non solo nelle cure dei traumi e delle malattie, ma anche nella eliminazione della fatica, per aumentare le capacità di recupero e di lavoro degli atleti e per indurre rilassamento nelle persone tese e stressate.

  • Sulla cute il massaggio produce una migliore vascolarizzazione e un miglior trofismo, migliora l’elasticità , aumenta le funzioni specifiche (secrezione sebacea), facilita la penetrazione di sostanze, produce una vasodilatazione di tipo attivo con conseguente arrossamento, migliora la sensibilità propriocettiva, dolorifica calorica.
  • Sulla circolazione il massaggio ha un effetto prevalente sul circolo di ritorno. Sui vasi linfatici il massaggio ha un effetto favorevole. Migliorando la circolazione il cuore lavora meglio.
  • Sul tessuto muscolare, il massaggio aumenta il trofismo e la capacità di recupero in quanto il muscolo essendo riccamente vascolarizzato ed innervato trae beneficio dalle stimolazioni meccaniche che ne migliorano il tono.
  • Sul sistema nervoso il massaggio agisce soprattutto sul dolore con effetto sedativo; lo scorrere delle manovre in modo calmo e continuo, determina un effetto rilassante per azione diretta sui muscoli. L’effetto migliore del massaggio è quindi quello rilassante che ha effetto sedativo e cinestesico coinvolgendo l’aspetto psichico.
Terapie strumentali: la magnetoterapia2019-01-18T14:39:55+00:00

In questa terapia vengono utilizzati impulsi elettromagnetici a bassa frequenza, al fine di dare un aiuto nella cura di diverse sintomatologie legate a stati infiammatori o a patologie ossee.
La Magnetoterapia è efficace perché i campi magnetici pulsati interagiscono con le strutture cellulari, favorendo il recupero delle condizioni fisiologiche di equilibrio. Agiscono sulle membrane cellulari ripristinando il loro corretto potenziale che è fondamentale per assicurare l’apporto di nutrienti all’interno della cellula.
Inoltre i campi magnetici riattivano la circolazione sanguigna, migliorando l’ossigenazione e il nutrimento dei tessuti.
Nel caso delle cellule nervose, il più rapido recupero del potenziale di membrana è in grado di aumentare la soglia di percezione del dolore, inducendo di fatto un certo effetto analgesico.
La stessa azione a livello delle membrane intracellulari porta al ripristino della produzione ottimale di ATP, la molecola che porta energia a tutte le strutture cellulari dell’organismo.
A livello di organi e strutture anatomiche, questi effetti si traducono in analgesia, riduzione dell’infiammazione, stimolo al riassorbimento degli edemi.
In più i campi magnetici pulsati hanno un particolare effetto di stimolazione della migrazione degli ioni Calcio all’interno dei tessuti ossei, che è in grado di indurre il consolidamento della massa ossea e favorire la riparazione delle fratture.

Indicazioni specifiche
– osteoporosi: favorisce la mobilizzazione degli ioni di calcio e il consolidamento dell’osso osteoporotico concorrendo alla riduzione del dolore;
per il meccanismo precedentemente descritto contribuisce a riattivare il processo di riparazione nel ritardo di consolidazione ossea;
– pseudo-artrosi, osteonecrosi, artrosi, algoneurodistrofia, sindromi canalicolari (ad es. il “tunnel carpale”), cervicalgia, lombalgia, periartrite di spalla, epicondilite, edemi d’origine traumatica o infiammatoria, lesioni cutanee a difficile guarigione (ulcere post-traumatiche o flebostatiche, decubiti, ustioni).

Controindicazioni
Non devono sottoporsi a magnetoterapia i pazienti portatori di pace maker o altri elettrostimolatori a permanenza (le protesi acustiche devono essere rimosse prima di sottoporsi al trattamento); pazienti con patologie tumorali accertate; pazienti con disturbi ematologici (piastrinopenia, anemia, linfomi) e stati emorragici di qualsiasi tipo in quanto il trattamento, inducendo vasodilatazione, potrebbe causare perdite di sangue.