Riabilitazione

Riabilitazione propriocettiva e stabilometrica

La propriocezione (dal latino proprius, appartenere a se stesso) è definita come il senso di posizione e di movimento degli arti e del corpo che si ha indipendentemente dalla vista, la percezione del proprio corpo nello spazio. La propriocezione è una qualità fondamentale per il controllo del movimento e della stazione eretta.
Addetti a questo controllo sono tutta una serie di recettori che inviano ai centri nervosi superiori continue informazioni sullo stato di tensione dei muscoli, dei legamenti, delle capsule articolari. I centri superiori elaborano le informazioni divenendo coscienti della posizione dei vari segmenti corporei e del loro spostamento durante il movimento. In base alle sensazioni ricevute i centri nervosi superiori inviano poi ai muscoli stimoli per apportare le correzioni del caso sia in statica che in dinamica.
E' questo il sistema che regola la postura. La propriocezione vive dunque sul continuo scambio di informazioni che raggiungono il sistema nervoso e di azioni indotte dallo stesso per far sì che il soggetto rispetti in ogni momento le caratteristiche di equilibrio, confort e non dolore.

Tramite l'ausilio di particolari pedane computerizzate è possibile "allenare" la propriocezione, soprattutto per:

  • Distorsione alla caviglia, al ginocchio
  •  Interventi chirurgici alla caviglia, al ginocchio e all'anca (protesi, ricostruzione di legamenti, meniscectomia, riduzione di fratture)
  • Ripresa del carico dopo periodi di immobilizzazione con apparecchi gessati e/o tutori

Riabilitazione neuromotoria

La Riabilitazione neuromotoria è l'insieme delle forme di attivazione neuromuscolare più adatte al danno neurologico invalidante, al fine di recuperare o di ricercare risposte funzionali alternative. Questo si ottiene mediante l'opportuna scelta di manovre che portano ad una specifica stimolazione di "ricettori periferici" (organi di senso in grado di captare gli stimoli esterni e di trasferirli ai centri nervosi).

La riabilitazione neuromotoria è consigliata in tutti gli esiti di:

  • Disordini del sistema nervoso centrale
  • Paralisi pseudo-bulbare progressiva
  • Ictus
  • Atassia
  • Emorragie cerebrali
  • Sindromi cerebellari
  • Morbo di Parkinson
  • Sindromi piramidali ed extrapiramidali

Riabilitazione spalla con MJS

spalla-mjsSettore in grande evoluzione, relativamente alla medicina riabilitativa, è quello della rieducazione della spalla.
Gli ultimi dieci anni hanno rappresentato il vero sviluppo della chirurgia di spalla con il perfezionamento di tecniche chirurgiche e la realizzazione di centri specialistici di trattamento delle patologie relative.
Di pari passo anche la rieducazione sta facendo grandi passi in avanti, ed oggi, con MULTI-JOINT SISTEM si può affermare che il percorso rieducativo giunge ad un nuovo processo. Infatti con l'ausilio di questa apparecchiatura, si possono applicare infiniti protocolli, con l'utilizzo sia del movimento passivo su traiettoria guidata, che movimento in assenza di carico, su tutti i piani e con totale o parziale eliminazioni di vincoli. Con questa apparecchiatura si possono gestire, con angolazioni predeterminate, i vari movimenti che tale articolazione consente, in totale sicurezza, con controllo computerizzato e feed–back diretto per il paziente.

Riabilitazione isocinetica

La riabilitazione isocinetica rappresenta ormai una consolidata realtà per il recupero funzionale ottimale degli sportivi e più in generale per i pazienti affetti non solo da patologie traumatiche ma anche degenerative.
L'esercizio isocinetico può essere senza dubbio un ottimo strumento nell'arsenale terapeutico di chi si occupa di riabilitazione, ma proprio in virtù delle sue grandi potenzialità deve essere utilizzato con cognizione di causa e conoscenza delle sue caratteristiche e dei limiti intrinseci della metodica, che nessuna sofisticazione e complessità delle apparecchiature possono superare.
Con la Macchina Isocinetica è possibile quindi valutare, trattare ed allenare i vari distretti muscolo articolari e il biofedback visivo, ovvero la verifica immediata del lavoro fisico sul monitor, collegato alla macchina stessa, stimola il soggetto a dare il meglio di sè nelle varie sedute.
L'esperienza del riabilitatore consentirà di saper regolare i parametri operativi per far sì che il paziente possa lavorare senza andare incontro al dolore. La complicanza più grave e frequente è l'insorgenza di tendiniti. La prevenzione delle tendiniti si opera con il riscaldamento e lo stretching preseduta, con crioterapia sull'articolazione alla fine della seduta, ma soprattutto con un impiego progressivo della metodica, in modo da evitare sollecitazioni eccessive nelle prime sedute. Inoltre un adeguato trattamento di massoterapia di scarico è sempre consigliabile quando vengano impiegati notevoli carichi di lavoro.

Rieducazione posturale globale (RPG)

postural-banchLa Rieducazione posturale globale ha come obiettivo la ricerca dei problemi sia morfologici sia funzionali, responsabili del mal di schiena. La metodica si avvale di un'accurata valutazione del paziente per scegliere la postura che permetterà al terapista il migliore intervento manuale sul dolore.
I principi cardine sono: la respirazione, lo stiramento delle catene muscolari rigide attraverso otto diverse posture. In questo modo si possono identificare e correggere i compensi (adattamenti) patologici, anche attraverso la partecipazione attiva del paziente alla modificazione della sua stessa postura. Si esegue una sola seduta a settimana, della durata di un'ora circa, per un ciclo di sedute da concordare con il terapista.

Indicazioni:

  • Problemi strutturali di deviazione della colonna veretebrale come la scoliosi, l'iperlordosi, la ipercifosi, piede piatto o cavo, ginocchio varo o valgo
  • Problemi che nascono da iperpressioni articolari o schiacciamenti come ernie discali
  • Lesioni articolari cervicali, dorsali e lombari (mal posizionamenti di una o più vertebre rispetto alle altre)
  • Problemi respiratori dovuti ad una meccanica di funzionamento alterata
  • Problemi post-traumatici e post-operatori
  • Patologie legate all'attività sportiva
  • Patologie neurologiche
  • Rieducazione funzionale neuromotoria
  • Rieducazione funzionale post-traumatica e post-chirurgica
  • Ginnastica correttiva per scoliosi
  • Ginnastica personalizzata per lombalgia (individuale e di gruppo).aggiungere foto
  • Ginnastica propriocettiva

 

 

logh centro medico cervialoghi sito OPF

 

 

Centro Medico Cervia S.r.l
Poliambulatorio Privato e Presidio di Terapia Fisica
Aut. San. 44037 del 20.08.2009

P.iva e Cod Fisc. 02242770390
R.E.A RAVENNA N. 184161

JoomShaper