Terapia manuale

Osteopatia

osteopatia

L'Osteopatia è una scienza terapeutica esclusivamente manuale, fondata sulla conoscenza della fisiologia e soprattutto dell'anatomia del corpo umano. E' un metodo di guarigione che pone l'accento sull'integrità strutturale del corpo, fondamentale perché da essa dipendono le condizioni di salute dell'organismo.
L'osteopata, tramite test e tecniche manuali, è in grado di formulare una diagnosi e di applicare un trattamento sul corpo del paziente.
L'osteopata attraverso l'uso delle mani analizza la struttura, cioè il corpo nella sua globalità, e cerca la zona dove si è creata la "disfunzione" che è rappresentata da una restrizione del movimento.
Ogni struttura del nostro corpo ha un proprio movimento inerente, percepibile da mani esperte; laddove questo movimento è rallentato o completamente inibito, c'è una disfunzione. "La vita è movimento" e un rallentamento del movimento crea una stasi; la stasi finale corrisponde alla morte. L'osteopatia si basa su alcuni principi fondamentali:
• Unità del corpo: il corpo viene trattato globalmente ricercando la vera causa del sintomo presente al momento. La globalità è assicurata dal sistema mio-fasciale e scheletrico che è in grado di memorizzare traumi subiti; il corpo si adatta ad un qualunque trauma e questo adattamento anche a distanza di tempo, può creare un sintomo anche in un'altra parte del corpo
• Rapporto tra funzione e struttura: esiste un rapporto tra un organo e la sua funzione, e quando questo viene alterato si crea una "disfunzione" osteopatica ovvero una restrizione di mobilità
• Concetto di auto guarigione: con il trattamento osteopatico si cerca di ricreare un equilibrio tale per cui l'organismo possa iniziare il percorso di auto guarigione
Le indicazioni al trattamento sono numerosissime: disturbi scheletrici (lombalgie, lombosciatalgie o lombocruralgie, dorsalgie, cervicalgie, cervicobrachialgie, tendiniti, dolori articolari), cefalee, emicranie, vertigini, sinusiti, problemi reumatologici (fibromialgie, artrite reumatoide, LES), alterazioni dell'apparato digestivo (gastriti, esofagiti, coliti), alterazioni del complesso maxillo-facciale (disturbi dell'articolazione temporo-mandibolare).

Grandi risultati si hanno anche in ambito pediatrico; i bambini, infatti, avendo dei tessuti ricchi di acqua rispondono molto bene al trattamento, che è indicato sia per la cura dei classici disturbi pediatrici ma anche per la loro prevenzione e per favorire uno sviluppo armonico del bambino.

Molti di questi problemi possono essere causati dalla gravidanza e soprattutto dal parto: infatti, le contrazioni uterine e il passaggio nel canale del parto possono impattare sull'osso sacro e sulle ossa craniche creando disfunzioni responsabili delle classiche sintomatologie pediatriche.
Il trattamento osteopatico è assolutamente indolore, non invasivo e rispettoso della fragilità dei piccoli pazienti e offre un valido aiuto per la loro salute e la loro crescita.
Le sedute hanno usualmente una cadenza settimanale e la durata di 60 minuti.

 

Elenco Specialisti:

Dott. Dario Marini

Massofisioterapia tradizionale

massofisioterapia

Il massaggio è la forma principale di terapia manuale.
Attraverso le diverse manovre massoterapiche, che variano come manualità, grado di pressione, velocità di esecuzione, si possono ottenere numerosi e importanti effetti terapeutici. Ne esistono di diversi tipi, con diverse finalità: distensivi, muscolari, sportivi, antidolore, anticellulite.
Il massaggio è un trattamento fisioterapico che trova collocazione in tutti i protocolli riabilitativi: precede il recupero articolare post-operatorio ed è inserito alla fine di una rieducazione posturale individuale per defaticare il paziente provato dalla seduta.
La seduta ha una durata variabile da 30 a 60 minuti e la frequenza delle sedute dipende dal tipo di problema da trattare.

Indicazioni:

La massoterapia ha una larga applicazione non solo nelle cure dei traumi e delle malattie, ma anche nella eliminazione della fatica, per aumentare le capacità di recupero e di lavoro degli atleti e per indurre rilassamento nelle persone tese e stressate.

  • Sulla cute il massaggio produce una migliore vascolarizzazione e un miglior trofismo, migliora l'elasticità , aumenta le funzioni specifiche (secrezione sebacea), facilita la penetrazione di sostanze, produce una vasodilatazione di tipo attivo con conseguente arrossamento, migliora la sensibilità propriocettiva, dolorifica calorica.
  • Sulla circolazione il massaggio ha un effetto prevalente sul circolo di ritorno. Sui vasi linfatici il massaggio ha un effetto favorevole. Migliorando la circolazione il cuore lavora meglio.
  • Sul tessuto muscolare, il massaggio aumenta il trofismo e la capacità di recupero in quanto il muscolo essendo riccamente vascolarizzato ed innervato trae beneficio dalle stimolazioni meccaniche che ne migliorano il tono.
  • Sul sistema nervoso il massaggio agisce soprattutto sul dolore con effetto sedativo; lo scorrere delle manovre in modo calmo e continuo, determina un effetto rilassante per azione diretta sui muscoli. L'effetto migliore del massaggio è quindi quello rilassante che ha effetto sedativo e cinestesico coinvolgendo l'aspetto psichico.

 

 

Linfodrenaggio

linfodrenaggio

E' una tecnica di massaggio dolce e ritmico che favorisce la naturale circolazione della linfa all'interno del nostro corpo. Questa manualità eseguita da fisioterapisti specializzati, se associata ad un corretto stile alimentare e ad un'attività fisica aerobica, è la terapia più naturale ed efficace contro la cellulite e la ritenzione idrica. Il sistema linfatico decorre parallelamente al sistema venoso allo scopo di rimuovere l'eccesso di fluido interstiziale e le tossine prodotte dai tessuti per portarli verso i linfonodi e il cuore. Spesso il flusso linfatico, per cause di varia natura, subisce rallentamenti o interruzioni, le scorie raccolte si depositano negli spazi intercellulari, provocando veri e propri edemi. ll linfodrenaggio manuale, favorendo il drenaggio dei liquidi e l'eliminazione delle tossine, stimola la microcircolazione sanguigna e linfatica: la pelle appare più luminosa tonica e ringiovanita. L'effetto "buccia d'arancia" si attenua, il corpo in generale appare più snello ed armonioso. Oltre all'effetto drenante, il Linfodrenaggio potenzia le difese immunitarie dell'organismo, rigenera i tessuti reidratando la pelle, ha effetti ansiolitici oltre che miorilassanti.
La metodologia con cui si effettua il linfodrenaggio secondo Vodder consiste in una manualità precisa, lenta e leggera applicata sul corpo del paziente con "tocchi", movimenti circolari o a pompa che, modificando la pressione dei tessuti, permettono il convogliamento della linfa verso le stazioni linfatiche principali per poi defluire all'interno del sistema linfatico/venoso.

 

 

 

logh centro medico cervialoghi sito OPF

 

 

Centro Medico Cervia S.r.l
Poliambulatorio Privato e Presidio di Terapia Fisica
Aut. San. 44037 del 20.08.2009

P.iva e Cod Fisc. 02242770390
R.E.A RAVENNA N. 184161

JoomShaper