Test isocinetico

Si tratta di un test massimale che consente di valutare i parametri muscolari degli arti inferiori, così da accertare eventuali squilibri di forza sia nel rapporto fra i muscoli estensori ed i flessori dei due arti che la comparazione fra i due arti.
Si può utilizzare come test da eseguire dopo un periodo di riabilitazione post-chirurgica, ad esempio dopo intervento di ricostruzione del Legamento Crociato Anteriore, per valutare la performance muscolare di uno sportivo e capire se è pronto a rientrare in campo.
L'attrezzatura può essere anche impiegata per effettuare un allenamento specifico a carico dei muscoli dell'arto superiore e/o inferiore, dopo un trauma sportivo o non, laddove l'obiettivo sia quello di ottenere un "riequilibrio" muscolare tra arto leso e arto normale.
La durata del test è di circa 30'.
Il test viene refertato immediatamente e consente confronti successivi di verifica.
Il test isocinetico serve a mettere in evidenza le caratteristiche e i valori di forza e resistenza del soggetto.
Confrontando poi tali valori con quelli dell'arto sano controlaterale ed eseguendo test successivi, si ottiene una lettura immediata del percorso da compiere, degli esercizi più appropriati per un recupero competo e dei progressi ottenuti.
L'apparecchio isocinetico, impiegato come strumento di valutazione della performance muscolare, rappresenta un importante ausilio per determinare oggettivamente le condizioni del paziente e monitorizzarne i miglioramenti durante il trattamento riabilitativo.
Il test isocinetico fornisce un'ampia serie di parametri per esplorare la funzionalità muscolare e una serie di curve che meglio consentono di studiare la contrazione muscolare lungo l'intero arco di movimento. Il parametro più rilevante è il picco di momento di forza, cioè la forza massima che il paziente riesce ad esprimere durante l'esercizio.
Da questa dato si può derivare la potenza istantanea moltiplicandolo per la velocità (forza x velocità) ed il lavoro moltiplicandolo per l'arco di movimento (forza x spostamento). In tal modo si possono confrontare i parametri dell'arto leso con quelli dell'arto sano.

logh centro medico cervialoghi sito OPF

 

 

Centro Medico Cervia S.r.l
Poliambulatorio Privato e Presidio di Terapia Fisica
Aut. San. 44037 del 20.08.2009

P.iva e Cod Fisc. 02242770390
R.E.A RAVENNA N. 184161

JoomShaper